Novafeltria. Cane aggredisce due donne mentre passeggiano, denunciati i proprietari che, presenti, non prestano nemmeno soccorso

Carabinieri Novafeltria: passeggiano per il centro abitato e vengono aggredite da un cane denunciati i padroni.

 

I Carabinieri di Novafeltria, hanno denunciato in stato di libertà per “concorso in lesioni personali colpose ed omissione di soccorso” una coppia del posto.

Le indagini sono partite dopo che due donne residenti nell’Alta Valmarecchia, a metà gennaio, si sono presentate presso la Caserma di Via Aldo Moro raccontando quello che era loro accaduto la settimana prima durante il pomeriggio, ossia che erano state vittime di un’aggressione da parte di un cane di grossa taglia. Le due donne mentre percorrevano a piedi il centro cittadino della frazione di Secchiano di Novafeltria, si son trovate davanti l’animale, un cane di razza “American Staffordshire Terrier”, fuggito improvvisamente dal cortile di un’abitazione che le ha assalite mordendole alle gambe e provocando ad entrambe delle ferite all’altezza dei polpacci. Perdipiù, nell’incredulità delle malcapitate, i proprietari, oltre a non esercitare alcuna sorveglianza lasciando il cane di grosse dimensioni incustodito nella pubblica via, seppur presenti al momento dell’aggressione non si preoccupavano di prestare loro la dovuta assistenza. Le due donne aggredite, scioccate per la disavventura, si recavano presso il locale Pronto Soccorso dove venivano medicate e dimesse con una prognosi di 10 giorni ciascuna, al termine del quale si presentavano in Caserma per denunciare l’accaduto.

I Carabinieri, dopo aver svolto le dovute verifiche, anche grazie alle testimonianze raccolte, hanno ricostruito l’accaduto risalendo all’identità dei proprietari del cane: una coppia residente in questo Centro. Per entrambi è scattata la denunciata all’Autorità Giudiziaria di Rimini per “lesioni personali colpose ed omissione di soccorso”, mentre i Veterinari dell’A.u.s.l. compiranno ulteriori accertamenti.

Possedere un cane, specie se di grossa taglia, oltre che un piacere, implica la conoscenza dei doveri da rispettare, ciò è importante per garantire la tutela dell’animale stesso, ma lo è anche perché degli eventuali danni causati da animali domestici possono essere chiamati a rispondere sia il proprietario che la persona che a cui è stato affidato.