Novafeltria. Truffa online denunciato autore

Apr 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    I Carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno scoperto e denunciato una truffatrice on line.

    La vittima, una 45enne di Talamello, qualche settimana fa aveva trovato, su un sito di acquisti, una motoscala ad un prezzo conveniente. A quel punto aveva contattato l’inserzionista, una 48enne di Reggio Calabria, che le proponeva la merce che lei cercava ad un prezzo vantaggioso, che per non perdere l’occasione e bloccare l’affare, gli ha chiesto di versare l’importo dovuto pari a 500 euro, effettuando un versamento a favore di una carta Postepay. La donna ha proceduto al versamento ed ha atteso una settimana, come concordato col venditore, ma della motoscala nemmeno l’ombra. A quel punto ha provato a ricontattare l’inserzionista che nel frattempo non era più raggiungibile ed aveva anche cancellato l’inserzione. A quel punto capendo di essere stato vittima di truffa si presentava presso la Stazione Carabinieri di Novafeltria per denunciare l’accaduto.

    I militari hanno intrapreso le indagini e grazie ad una serie di riscontri investigativi, anche attraverso i movimenti dell’IBAN, sono riusciti a risalire al responsabile, una 48 enne di Reggio Calabria, che aveva utilizzato altre volte lo stesso metodo, infatti la truffatrice ricorrendo ad un collaudato “modus operandi”, simulava la compravendita on-line ingannando poi gli acquirenti, che versavano la somma pattuita tramite bonifico postale o accredito di Postepay, senza mai entrare in possesso del bene acquistato, rendendosi poi irreperibile.

    La colpevole, al termine degli accertamenti, è stata denunciato per truffa aggravata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini.

     

    “L’Arma di Novafeltria rinnova l’invito a prestare la massima attenzione agli annunci on-line per la compravendita di beni e servizi. Bisogna diffidare dalle offerte molto convenienti e facili guadagni, spesso si tratta di truffe o di merce rubata; per l’acquisto di merce, richiedete il pagamento con contrassegno, con questa modalità non viene fatto alcun pagamento al momento dell’ordine ma solo nel momento in cui la merce viene consegnata dal corriere o dal postino, questo metodo di pagamento è considerato sicuro anche per l’acquirente, che paga la merce quando gli viene consegnata, e non deve lasciare in giro per la rete numeri di carte di credito o di conti correnti; fate acquisti on-line con la carta di credito solo su siti che forniscano valide garanzie di sicurezza della comunicazione come nel caso in cui l’indirizzo visualizzato dal browser inizi con HTTPS; non inserire in nessun caso i dettagli della carta di credito su siti sconosciuti e non inviare la copia del documento personale; se avete il nominativo dell’acquirente, controllate tramite i motori di ricerca, se sono avvezzi alle truffe troverete commenti di altre vittime che vi aiuteranno a non cadere nella truffa.

    Infine si consiglia, in casi analoghi, di rivolgersi immediatamente alle Stazioni dell’Arma distribuite capillarmente in tutto il territorio di questa provincia o ad inviare segnalazioni al Numero Unico di Emergenza “112”, così da consentire di poter attuare indagini tempestive e risolutive in ordine a queste condotte, utili per poter risalire ai responsabili di tali subdoli reati.”