Nuove accuse a Palamara, anche “affare molto vantaggioso”

Mag 9, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 09 MAG – Nuove accuse di corruzione, per
    l’esercizio della funzione e in atti giudiziari, per l’ex
    consigliere del Csm Luca Palamara da parte della Procura di
    Perugia. L’ex consigliere del Csm e sostituto procuratore a Roma
    è infatti accusato di avere messo a disposizione di due
    imprenditori “le sue funzioni e i suoi poteri” in cambio, tra
    l’altro, della partecipazione a “un affare molto vantaggioso”,
    dell’uso gratuito di uno scooter, del pagamento di alcune multe
    e di soggiorni a Capri e a Roma. Reati per i quali i pm del
    capoluogo umbro hanno depositato l’avviso di conclusione delle
    indagini nei confronti dell’ex magistrato, di Leonardo Manfredi
    Ceglia e a Federico Aureli.
        In particolare Aureli è accusato – in base alle indagini della
    guardia di finanza – di aere fatto partecipare Palamara “ad un
    affare molto vantaggioso” concedendogli la possibilità di essere “socio occulto” della Kando beach con sede ad Olbia, in Costa
    Smeralda. La quota dell’ex consigliere del Csm sarebbe stata
    intestata a un commercialista “amico di lunga data” di Palamara.
        La Kando beach – sempre secondo la ricostruzione accusatoria –
    aveva quindi rilevato un bar-caffè presso la spiaggia di Porto
    Istana.
        Dall’avviso di conclusione delle indagini emerge che l’ex
    magistrato “senza avere corrisposto alcun importo” partecipava
    alla gestione percependo gli utili. Palamara, attraverso le sue
    funzioni, si era quindi interessato alle procedure
    amministrative relative all’attività del bar. E’ accusato poi di
    avere “favorito il buon esito” di un procedimento penale al
    tribunale di Roma a carico di due congiunti di Aureli. Fatti
    collocati tra l’ottobre 2016 e il maggio 2019.
        Ceglia, come legale rappresentante di una società, deve invece
    rispondere di avere offerto a Palamara quattro soggiorni in
    strutture ricettive a Capri e “diversi” a Roma. Questo per “favorire il buon esito” di un procedimento penale nei confronti
    di Ceglia e di alcuni congiunti, nonché di una causa di
    separazione.
        Le indagini sono state coordinate dai sostituti Gemma Miliani
    e Mario Formisano. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Attacco hacker russi a siti istituzionali Italia

    Attacco hacker russi a siti istituzionali Italia

    (ANSA) - ROMA, 20 MAG - Un attacco hacker a vari portali istituzionali italiani è in corso fin dalle 22 di ieri sera. La notizia è confermata dalla stessa Polizia postale, che sta lavorando per proteggere i siti. A lanciare l'offensiva informatica il collettivo russo...

    Giappone: inflazione ai massimi da 7 anni, al 2,1%

    Giappone: inflazione ai massimi da 7 anni, al 2,1%

    L'aumento dei prezzi delle materie prime e la svalutazione dello yen spingono l'inflazione in Giappone ai massimi da 7 anni, superando l'obiettivo della Banca centrale (Boj) per la prima volta dal 2015. In base ai dati del ministero delle Comunicazioni nel mese di...