Omicidio nel Veronese: Chiara aveva straccio con candeggina in bocca

Set 7, 2021

  • Condividi l'articolo

    Aveva uno straccio imbevuto di candeggina (o altra sostanzia corrosiva) in bocca Chiara Ugolini, la 27enne trovata uccisa l’altra sera nel suo appartamento, a Calmasino, nel Veronese. Delitto per il quale è in carcere un suo vicino di casa, Emanuele Impellizzeri, 38enne. Lo apprende l’ANSA da fonti qualificate. La ragazza presentava un’unica fuoriuscita di sangue dalla bocca, compatibile con l’ipotesi di emorragia interna, ma nessun segno di contusione al corpo o alla testa. Ciò renderebbe meno solida l’ipotesi di una spinta, che l’avrebbe fatta cadere a terra, come detto da Impellizeri, che la giovane aveva sorpreso sul balcone. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Gotti, Napoli in forma straripante

    Gotti, Napoli in forma straripante

    (ANSA) - UDINE, 20 SET - "I due gol del primo tempo, un po' ingenui e balordi, hanno indirizzato la partita fortemente. Non siamo stati capaci di cambiare la direzione all'incontro e il Napoli è in uno stato di forma psicofisica estremamente elevata e straripante: non...