Orgoglio azzurro: “Il centro siamo noi”. La mossa di Calenda non spaventa Fi

Ago 3, 2022

Condividi l'articolo

Come volevasi dimostrare alla fine l’accordo c’è: i leader di Pd, Azione e +Europa hanno trovato l’intesa per correre insieme alle elezioni del 25 settembre. E non poteva che essere diversamente. Dopo settimane di giochini e teatrini è successo quello che tutti, in Forza Italia, avevano ampiamente predetto. Un trucchetto per mettere i bastoni tra le ruote al centrodestra e contendersi gli elettori di centro che per Forza Italia non cadranno nel tranello.

«Ma chi volevano prendere in giro? va giù duro il senatore Massimo Mallegni che da giorni mette in guardia su chi è veramente Carlo Calenda Vi ricordo i suoi volteggi da trapezista della politica, da Scelta civica (quella del tassatore Monti) per poi essere indipendente per qualche periodo in cui viene nominato ministro, poi, appena acchiappato l’incarico, pochi mesi dopo, aderisce al Pd in quota renziana, si fa candidare alle europee e appena eletto fonda Azione e lascia il Pd. Si definisce «uomo libero» dai partiti tradizionali, si dichiara di centro ma appoggia tutti i candidati, o quasi, espressi dal Pd nelle città durante le amministrative. Nella vita privata si dichiara dirigente d’azienda, ma mai ha avuto un’impresa sua da gestire, ha sempre visto gli altri lavorare».

«Siamo solidi e compatti, andiamo a vincere queste elezioni», dice Calenda dopo la firma. Ma gli elettori di centro non sono in pericolo secondo Forza Italia. Anzi.

«Con questo accordo continua Mallegni viene scongiurato il pericolo perché quello che diciamo da mesi si è avverato. A quanti mi raccontavano che Calenda è un uomo di centro, indipendente, io rispondevo: ma ci credete davvero? Ai nostri elettori dicevo, vedrete che farà un accordo col Pd o adesso o dopo le elezioni. E infatti È solo un trapezista voltagabbana che ha radunato i suoi simili trattando posti sicuri col Pd e pensando che gli italiani siano degli sprovveduti. Letta poi, pur di tentare di raccattare voti, farebbe di tutto».

Per cui, secondo Forza Italia, ai moderati italiani non resta altro che votare Forza Italia, l’unico partito serio e coerente. «Solo di noi ti puoi fidare dice uno slogan di materassi conclude Mallegni – Il centro era già salvo da prima e ora lo è ancor di più: è evidente che il trapezista ha mostrato la sua vera faccia anche a quelli che stavano cadendo nel suo tranello».

Della stessa idea la deputata di Forza Italia Erica Mazzetti: «Come abbiamo sempre sostenuto da 28 anni, il centro nel nostro Paese è Forza Italia, che fa parte del centrodestra, l’unico partito espressione di certi ideali e valori. Non abbiamo mai cambiato posizione e questo ci premierà ancora. La linea era chiara da mesi, c’è chi ci ha creduto, per fortuna in pochi, e che adesso andrà a sbattere contro Fratoianni. Gli italiani non sono così ignoranti da andare dietro a queste favole. Ne è venuto fuori un bel minestrone nato per battere il centrodestra quando già sanno che il centrodestra è talmente forte e coeso che il Paese lo vorrà come guida».


Fonte originale: Leggi ora la fonte