Paleontologia: scoperto in Cile fossile di pterosauro

Set 11, 2021

  • Condividi l'articolo

    Scienziati cileni hanno annunciato la scoperta dei resti di uno pterosauro, una specie di ‘lucertola alata’ vissuta nell’era giurassica, nel deserto di Atacama. Si tratta – hanno aggiunto – del primo ritrovamento di resti di questo animale, che aveva una apertura alare fino a due metri, nell’emisfero australe e dell’esemplare più antico mai ritrovato.
        I fossili del dinosauro, vissuto circa 160 milioni di anni fa in quello che oggi è il deserto di Atacama, sono stati portati alla luce nel 2009, ma solo ora è stato confermato che si tratta di uno pterosauro ranforinchine, la prima creatura del genere trovata nel Gondwana, il supercontinente preistorico che in seguito formarono le masse continentali dell’emisfero australe.
        Il ricercatore Johnatan Alarcon dell’Università del Cile ha affermato che le creature avevano un’apertura alare fino a due metri, una coda lung e un muso appuntito. “Si è dimostrato che la distribuzione di questi animali era più ampia di quanto noto fino ad oggi”, ha aggiunto. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte