Paralimpiadi: a cerimonia chiusura portabandiera più giovane

Set 4, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 04 SET – Sarà Matteo Parenzan a portare la
    bandiera italiana alla cerimonia di chiusura delle Paralimpiadi
    di Tokyo 2020 in programma domani allo stadio Olimpico di Tokyo.
        A renderlo noto è il Comitato italiano paralimpico, indicando
    l’atleta triestino, appartenente alla squadra azzurra di
    tennistavolo e più giovane componente della nazionale italiana
    paralimpica con i suoi 18 anni compiuti proprio il 23 giugno,
    giorno della consegna da parte del Presidente della Repubblica
    Sergio Mattarella della bandiera alle spedizioni olimpica e
    paralimpica.
        “Matteo rappresenta l’Italia paralimpica che guarda al futuro
    – ha sottolineato il presidente del Cip Luca Pancalli – In
    questa Paralimpiade abbiamo ottenuto un risultato storico con un
    team costituito da tanti esordienti ma anche da numerosi
    veterani. Da domani lavoreremo per costruire un nuovo ciclo che
    possa garantire al nostro Paese di rimanere nel gruppo delle
    nazioni più forti del mondo. Matteo è l’anello di congiunzione
    fra un presente luminoso e un futuro che ci auguriamo possa
    essere sempre più radioso”.
        Entusiasta l’atleta azzurro: “Sono davvero felicissimo ed
    emozionato – ha confessato Parenzan – me lo avevano detto un
    paio di giorni fa e oggi che è ufficiale posso dire di essere
    orgoglioso per il ruolo che ho ottenuto per domani sera. Un
    ruolo davvero prestigioso, quello di poter portare in alto il
    Tricolore italiano alla cerimonia di chiusura, i colori di una
    nazionale e di un Comitato paralimpico intero. Ho coronato un
    altro grande sogno, dopo aver potuto partecipare a un’esperienza
    davvero unica: dovrò essere bravo a metterla in pratica già dai
    prossimi tornei”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte