‘Parma 360’, un festival celebra la creatività contemporanea

Ago 4, 2022

Condividi l'articolo

(ANSA) – PARMA, 04 AGO – La stagione culturale di Parma si
prepara a ospitare, tra il 10 settembre e il 30 ottobre, la
sesta edizione di ‘Parma 360 Festival della creatività
contemporanea’, evento dedicato alle massime espressioni delle
arti visive contemporanee e del pensiero creativo, direzione
artistica di Chiara Canali e Camilla Mineo. L’edizione 2022
presenta i percorsi di alcuni protagonisti del sistema artistico
contemporaneo le cui opere saranno in dialogo con gli spazi
espositivi della città, in un percorso multimediale dedicato al
tema ‘Passaggi/Paesaggi’. Non solo mostre e progetti espositivi,
ma anche talk e incontri che confermano la natura partecipativa
di ‘Parma 360’ e la sua vocazione a incoraggiare e diffondere
l’arte contemporanea e gli artisti emergenti, attraverso la
valorizzazione del patrimonio artistico parmense trasformato in
un vero e proprio museo diffuso sul territorio.
    Anche in questa edizione luoghi sia istituzionali sia privati
come palazzi storici, torri medievali, spazi di archeologia
industriale “riconquistano il loro valore aggregativo e si
arricchiscono di nuove valenze semantiche”. Ideata appositamente
per il festival e presentata a Palazzo del Governatore sarà
l’opera poli-autoriale ‘ánemos’ di Edoardo Tresoldi, Studio
Azzurro e Max Magaldi. ‘ánemos’ è un progetto corale che unisce
linguaggi espressivi differenti: i tre artisti hanno concepito
un organismo unico che si snoda attraverso la dimensione
scultorea di Tresoldi, le proiezioni video di Studio Azzurro e
la sonorizzazione di Max Magaldi. Ed ancora, nell’ambito della
macro-opera realizzata dall’autore israeliano Yuval Avital ‘Bestiario della Terra’, progetto dell’anno di Reggio Parma
Festival 2022, ‘Persona’ è la terza mostra e rappresenta
l’indagine sulla maturità, dopo le due precedenti sull’infanzia
e sull’adolescenza: in questa tappa, nel settecentesco edificio
di Palazzo Marchi, saranno in mostra le maschere sonore di
Avital. Il Torrione Visconteo ospiterà invece il progetto
site-specific ‘Camminando contaminando’ di Francesca Pasquali,
artista riconosciuta nel campo dell’arte contemporanea per la
sua ricerca legata alle materie plastiche. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte