Pazzi per la musica, l’ascolto medio settimanale sale a 20,1 ore

Condividi l'articolo

(ANSA) – ROMA, 17 NOV – Sale a 20,1 ore il tempo medio
settimanale di ascolto della musica nel 2022, rispetto alle 18,4
ore del 2021: gli appassionati infatti la ascoltano più che mai
e il 46% lo fa scegliendo il formato audio streaming in
abbonamento. E’ il dato che emerge dal rapporto Engaging with
Music 2022 pubblicato dall’Ifpi, l’organizzazione che
rappresenta l’industria discografica in tutto il mondo, il più
grande global report sulle modalità di consumo e interazione con
la musica attraverso oltre 44.000 intervistati nei principali 22
mercati del mondo.
    Oggi le persone hanno molti modi differenti di interagire con
la musica: più di tre quarti degli intervistati la apprezza in
vari formati, il dato più alto mai registrato. In media, le
persone in tutto il mondo utilizzano più di 6 metodi diversi per
interagire con la musica, che vanno dallo streaming video alla
radio, dalla televisione alle colonne sonore, dai giochi alla
creazione di video brevi. D’altronde il 63% delle persone
concorda sul fatto che la musica gioca un ruolo centrale nel
tempo trascorso a guardare video su short-form video app.
    La musica – rileva ancora il report – è tra l’altro parte
integrante del benessere psicofisico delle persone, continuando
a svolgere un ruolo fondamentale nel supportare sia la salute
mentale che l’attività fisica. Mentre il 69% delle persone
afferma che la musica è importante per la propria salute
mentale, il 68% afferma infatti che la musica è importante
quando si allena.
    Le persone ascoltano una vasta gamma di generi musicali:
oltre a generi popolari come hip-hop, rock e pop, almeno un
intervistato ha identificato più di 500 generi diversi – tra cui “sertanejo”, “samba”, “disco-polo” e “dangdut” – contribuendo a
una ricca miscela di musica locale e globale disponibile per gli
appassionati di musica in tutto il mondo.
    In occasione della Milano Music Week (21-27 Novembre) i dati
italiani verranno presentati integralmente e commentati da David
Price, IFPI Director of Insight and Analysis, nel panel Engaging
with Music 2022 – A consumer study by IFPI del 24 novembre, alle
11.30 all’Apollo Club. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte