Pier Silvio Berlusconi: “Le Iene? Non deve più succedere”

Condividi l'articolo

Un caso come quello dei suicidi del 64enne Roberto Zaccaria e del 24enne Daniele, coinvolti nella vicenda raccontata dalle Iene su Italia 1 e finita nel mirino della procura di Forlì “non deve più succedere”. Ne è convinto Pier Silvio Berlusconi, ad di Mediaset.

“E’ una vicenda che tocca la mia sensibilità: noi facciamo una tv che si occupa di tutti i temi, anche di cronaca, e nel farlo capita di andare oltre ciò che è editorialmente giusto“, ha sottolineato rispondendo alle domande dei cronisti a Cologno Monzese. “Penso che dovremo alzare il livello di attenzione e sensibilità ulteriormente”.

“Non voglio entrare nello specifico – ha aggiunto Pier Silvio Berlusconi, rispondendo alle domande dei giornalisti in un incontro per fare il punto sulla stagione di Mediaset – e penso che dire basta a un certo tipo di giornalismo sarebbe come tornare indietro invece che andare avanti. Ma il punto è come viene fatto: servono attenzione e sensibilità, non è facile. Le Iene è un programma fatto da signori professionisti, Parenti è bravo. Ma è una questione di sensibilità personale: da editore dico che quella cosa lì non mi è piaciuta. Capita, ma bisogna tenere alto il livello di guardia“.

   


Fonte originale: Leggi ora la fonte