Più sicurezza e stop mala movida, a Cagliari il Daspo urbano

Dic 30, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – CAGLIARI, 30 DIC – Scuole, università, musei, aree e
    parchi archeologici, complessi monumentali o altri istituti e
    luoghi di cultura comunque interessati da consistenti flussi
    turistici. Il nuovo regolamento di polizia e di sicurezza urbana
    per ventiquattro aree di Cagliari prevede il Daspo come per gli
    stadi: sanzione in caso di violazione delle norme,
    allontanamento e divieto di tornare sul “luogo del delitto”. È
    una delle misure previste dal nuovo documento approvato in
    Giunta e presto al vaglio di commissioni comunali e assemblea
    civica.
        “Un provvedimento urgente e necessario – ha detto in
    conferenza stampa il sindaco Paolo Truzzu – visto che l’ultimo
    regolamento risale al 1931”. Tra gli articoli anche quello
    relativo al divieto di bivacco e accattonaggio. Con un appello
    del sindaco ai cittadini: “Capisco il buon cuore, ma non fate
    più l’elemosina. Tutte le situazioni di disagio sono monitorate
    dal Comune. Chi sta in strada rifiuta un tetto o il nostro
    aiuto. L’elemosina paradossalmente – ha chiarito Truzzu – non
    aiuta chi vive queste situazioni ad uscire dallo stato di
    disagio in cui si trova”.
        I controlli saranno più stringenti grazie all’arrivo di altri
    sessanta agenti della polizia municipale. Tra i divieti quello
    di consumare bevande lontano dai luoghi di somministrazione dati
    in concessione ai locali: una mossa contro la mala movida di
    solito combattuta a suon di ordinanze. Regolamento duro anche
    con i parcheggiatori abusivi che sollecitano il pagamento di un
    dazio per i posteggi. Sotto tutela, poi, il litorale del Poetto
    con il no alla plastica mono uso e alle sigarette.
        “Si tratta di divieti che tutelano la fruibilità della città
    da parte dei cagliaritani”, ha sottolineato il sindaco.
        Soddisfatto il comandante della polizia locale Guido Calzia: “E’
    un regolamento che ci consentirá di lavorare meglio, snello, per
    i piccoli e grandi problemi di Cagliari. Non si poteva rimanere
    fermi a 90 anni fa”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Spagna: l’Atletico Madrid vince in extremis

    Spagna: l’Atletico Madrid vince in extremis

    (ANSA) - ROMA, 22 GEN - Successo in extremis per l'Atletico Madrid nel match della 22/a giornata della Liga che opponeva i 'colchoneros' al Valencia. In svantaggio di due gol, l'Atletico ha ribaltato il risultato nei minuti di recupero. Ospiti avanti grazie alle reti...

    Lazio: Milinkovic, siamo delusi, dovevamo vincere

    Lazio: Milinkovic, siamo delusi, dovevamo vincere

    (ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Abbiamo giocato bene ma dovevamo vincere a tutti i costi, abbiamo giocato contro un'Atalanta con tante assenze. Non siamo contenti, dovevamo vincere". Così, dai microfoni di Sky Sport, Sergej Milinkovic Savic esprime la propria delusione per...