• Pnrr: altri 310 milioni per la digitalizzazione della Pa

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 13 SET – Il Dipartimento per la trasformazione
    digitale della Presidenza del Consiglio ha pubblicato sette
    nuovi avvisi, con cui mette a disposizione delle amministrazioni
    locali risorse per un valore totale di 310 milioni di euro. I
    finanziamenti, si legge in una nota, sono concentrati su quattro
    strumenti fondamentali: identità digitale (SPID/CIE), sistema di
    pagamenti pagoPA, punto unico di accesso per i servizi pubblici
    app IO e nuova Piattaforma Notifiche Digitali, che ha
    l’obiettivo di semplificare e rendere certa la notifica degli
    atti amministrativi con valore legale verso cittadini e imprese,
    risparmiando di tempo e costi.
        Da aprile ad oggi sono quasi 2 miliardi di euro le risorse
    totali messe a disposizione delle amministrazioni locali per
    realizzare la trasformazione digitale di cui beneficeranno per
    primi i cittadini – spiega Stefano Parisse, Coordinatore del
    Transformation Office del Dipartimento per la trasformazione
    digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – la
    piattaforma ‘PA digitale 2026’ si è dimostrato uno strumento
    unico per semplificare e stimolare l’adozione agli avvisi. Il
    livello di partecipazione oltre le aspettative dimostra che il
    cambiamento non è solo possibile, è anche voluto”. Al
    rafforzamento delle piattaforme abilitanti sono destinati 230
    milioni di euro, 30 milioni per l’implementazione dell’identità
    digitale (SPID/CIE), 130 milioni per pagoPA e 70 milioni per
    l’app IO. I Comuni possono inoltre richiedere risorse per
    usufruire della Piattaforma Notifiche Digitali (PND), il nuovo
    servizio per inviare in maniera rapida e sicura atti
    amministrativi a valore legale verso persone fisiche e
    giuridiche. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte