Polonia: medaglia Yad Vashem a famiglia che salvò Polanski

(ANSA) – VARSAVIA, 15 OTT – Il regista Roman Polanski oggi
a Gliwice nel sud della Polonia ha preso parte alla cerimonia
della consegna della medaglia Giusti fra le nazioni del mondo al
nipote di Stefania e Jan Buchala che gli salvarono la vita
nascondendolo durante la Seconda guerra mondiale nonostante la
pena di morte inflitta dagli occupanti nazisti ai polacchi che
offrivano aiuto agli ebrei.
    La medaglia conferita dall’Istituto Yad Vashem è stata
ritirata da Stanislaw Buchala il nipote della famiglia che
accolse il futuro regista fuggito nel 1943 dal ghetto di
Cracovia.
    “La benevolenza che ho subito da parte dei Buchala è stata
grande e sorprendente” ha detto Polanski, 87 anni, nel suo
breve discorso ricordando che per anni nel dopoguerra ha cercato
di rincontrare i suoi salvatori ma che fu possibile solo pochi
anni fa grazie all’aiuto degli autori del documentario sulla sua
vita. “Sono qui oggi con voi grazie ai Buchala”, ha ribadito
Polanski. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte