Premi: il ‘Cesarini’ a Lasagna, riconoscimento anche a Gravina

Set 2, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 02 SET – La Rotonda a Mare di Senigallia come
    cornice del 6/o Premio Cesarini, la manifestazione che premia
    il giocatore distintosi in serie A per aver segnato negli ultimi
    minuti utili della partita, la ‘zona Cesarini’ che prende nome
    dalla caratteristica del famoso giocatore nato a Senigallia. Il
    premio quest’anno è andato a Kevin Lasagna del Verona. Ha fatto
    gli onori di casa il sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti,
    Sandro Sabatini di Mediaset Sport e Luca Marchetti di Sky Sport
    hanno condotto i talk con interventi del presidente della Figc,
    Gabriele Gravina, premiato come manager, e poi del presidente
    della Sampdoria, Massimo Ferrero e di quello dell’Empoli,
    Fabrizio Corsi, e ancora dei ds Giovanni Sartori (Atalanta) e
    Toni D’Amico (Verona), di Vincenzo Italiano, allenatore della
    Fiorentina, Fabrizio Castori (Salernitana) e Andrea Sottil
    (Ascoli), e di Alessio Tacchinardi e José Altafini Tra gli altri
    sono intervenuti Guido D’Ubaldo (segretario nazionale Odg),
    Piercarlo Presutti (caporedattore Ansa sport), Andrea Balzanetti
    (caporedattore Corriere della Sera), Enrico Variale (Rai Sport)
    e Giuseppe Cruciani (Sole 24 ore-Radio 24).
        La seconda parte della manifestazione, condotta da Luigi
    Brecciaroli, si è svolta nell’Istituto alberghiero Panzini,
    nella Sala delle Feste, dove sono stati premiati tutti gli
    ospiti con le opere del maestro Massimo Ippoliti. E’ anche
    intervenuto il presidente del Cus dell’Università di Camerino,
    Stefano Berardinelli, in rappresentanza anche del Rettore
    dell’Unicam, Claudio Pettinari, che ha sottolineato l’importanza
    dello sport come veicolo di educazione e formazione dei giovani
    (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Rimini. Femminicidio di Sonia Di Maggio: al via il processo a Lecce

    Rimini. Femminicidio di Sonia Di Maggio: al via il processo a Lecce

    Si è aperto davanti alla Corte d'Assise di Lecce il processo nei confronti di Salvatore Carfora, il trentottenne campano accusato dell'omicidio della ex compagna, la ventinovenne riminese Sonia Di Maggio. Il delitto risale alla sera del 1° febbraio del 2021, a...