Premi Marineo, a Valerio Massimo Manfredi il premio speciale

La città di Marineo non dimentica il suo premio, ma a causa della pandemia da Covid 19 la premiazione e la relativa rassegna sono state rinviate a settembre 2021.

Quest’anno, per la 46/a edizione, il premio Internazionale è stato assegnato allo scrittore Valerio Massimo Manfredi, uno dei divulgatori culturali più noti al grande pubblico italiano, autore di romanzi e saggi storici tradotti in 39 lingue.

La giuria lo ha scelto come “modello per le nuove generazioni, sia sotto l’aspetto culturale, sia sotto l’aspetto umano, coinvolgendo i giovani nella maturazione di una coscienza civica e facendo loro scoprire un viaggio nella Storia e nelle Storie, nella consapevolezza che la memoria trova il suo significato ultimo nella costruzione dell’identità del presente”. Nel recente saggio “Sentimento italiano. Storia, arte, natura di un popolo inimitabile”, Manfredi “riafferma il valore delle nostre radici, evidenziando la grande ricchezza di una terra, quella italiana, che – anche nelle difficoltà – riesce a mostrare al mondo intero la bellezza dei monumenti, dell’arte, della natura e delle migliori tradizioni del nostro popolo”.

Nell’ambito della sezione edita in lingua italiana la giuria, presieduta da Salvatore Di Marco e composta da Flora Di Legami, Michela Sacco Messineo, Giovanni Perrone, Ida Rampolla, Tommaso Romano, e Ciro Spataro, ha attribuito il primo premio al poeta Roberto Pazzi con la raccolta ” Un giorno senza sera” (La Nave di Teseo). Per la sezione edita in lingua siciliana il primo premio è stato assegnato a Jose Russotti con la raccolta” Arrèri o scuru ” (Controluna).


Fonte originale: Leggi ora la fonte