Premi Moige a Terence Hill, The band, Noi, Pechino Express

Giu 20, 2022

  • Condividi l'articolo

     The band di Carlo Conti (Rai1), il racconto di dedizione e musica de Il sogno del podio con Milly Carlucci (Rai5,) fiction Rai come La scelta di Maria, Noi, A muso duro, Fino all’ultimo battito, Non mi lasciare e Vostro onore, programmi di cultura e informazione come A cena di Maria Latella (Sky Tg24), Cesare e Nerone (Focus – Mediaset Infinity), Bravo! con Raoul Cremona, Kalipé con Massimiliano Ossini, L’ingrediente perfetto (La7) con Maria Grazia Cucinotta, Pechino Express (Sky Uno), Laura Pausini – Piacere di Conoscerti (Prime Video) sono tra i vincitori dei premi Moige per una tv family friendly, consegnati oggi nella nuova aula dei gruppi parlamentari della Camera dei Deputati. Tra i riconoscimenti speciali, anche il premio alla carriera a Terence Hill, che ha inviato un videomessaggio dagli Usa: “Vorrei ringraziare il Movimento genitori che a nome delle famiglie italiane mi hanno voluto dare questo premio. Ne vado orgoglioso e vi ringrazio di cuore – ha detto – L’Italia mi manca molto, spero di tornare presto”. La premiazione ha accompagnato, come da tradizione, la presentazione della guida critica “Un anno di zapping e di streaming’, redatta dall’Osservatorio Media del Movimento Italiano Genitori (nato 25 anni fa), che ha analizzato il meglio e il peggio di web e tv dell’ultima stagione in ottica family friendly. Valutazioni tra premi (la classificazione più alta), stellette, faccette sorridenti, medie o tristi, semafori e bidoncini del trash a 300 fra produzioni tv e web. “Le famiglie sempre di più devono essere accompagnate nel percorso di educazione dei figli anche alle tecnologie, per prevenire forme di abuso e discriminazione, ma anche per aumentare la consapevolezza sull’uso di questi strumenti” dice in un videomessaggio la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti. “La tutela dei giovani è il compito più importante che abbiamo – spiega il vicepresidente della Camera Andrea Mandelli -. Questo monitoraggio che il Moige svolge ha un valore enorme. State dimostrando di essere un supporto valido in un terreno minato”. Tra i vincitori, per Carlo Conti ricevere di nuovo il premio Moige è importante “perché il mio obiettivo è fare programmi che riuniscano il maggior numero di membri della famiglia insieme” spiega. Milly Carlucci, che tornerà in autunno con Ballando con le stelle e l’anno prossimo con il cantante mascherato, ama Il sogno del podio, sull’avventura di 20 giovani direttori d’orchestra europei in gara per una nomina di assistente del direttore della London Symphony Orchestra, perché “racconta come la passione e lo studio ti possano dare una carriera, ed è un messaggio importante soprattutto oggi che molti pensano basti una foto strana su instagram o un ballettino su tik tok”.
        Interpretare Noi, remake italiano della serie fiction cult This is us, “è stata una sfida sotto tutti i punti di vista – spiega Aurora Ruffino, una delle protagoniste, insieme,fra gli altri a Lino Guanciale -. Per me un’impresa ancora di più, ma anche l’occasione di interpretare il ruolo più bello della mia vita, una donna nell’arco di 40 anni”. Tra gli oltre 30 premiati anche Ore 14 con Milo Infante (Rai 2), La fabbrica del mondo (Rai 3), Apnea (Rai Play) con Carlo Lucarelli, Meteoheroes (Cartoonito) Lampadino e Caramella e Gli Acchiappagiochi (Rai Yoyo), il fantasy per ragazzi Halloweird (Rai Gulp), Dentro il Quirinale – Il palazzo degli italiani (Sky Arte), Canonico con Michele La Ginestra (Tv 2000), Alessandro Borghese Kitchen Sound, i canali social dicedeldebbio e sandromarenco. tra i programmi bollati invece con il bollino del trash, troviamo la serie dei record Squid Game, Drag Race Italia e Grande fratello Vip, i canali web e social come Bello FiGo, Er Gennaro, Doctor Vendetta. 


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Ong denunciano: almeno 27 i morti nell’assalto a Melilla

    Ong denunciano: almeno 27 i morti nell’assalto a Melilla

    Sarebbero almeno 27 e non 18, come annunciato ufficialmente, i migranti morti ieri nella calca nel tentativo di entrare nell'enclave spagnola di Melilla. La denuncia è di due ong: la spagnola Caminando Fronteras, e l'Associazione Marocchina dei diritti umani, secondo...