• Pugilato: boxando s’impara FPI 2022, sul ring anche a scuola

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 22 SET – La scuola è ricominciata da poco e
    sui banchi tornano i guantoni con “Boxando s’impara”, il
    progetto a carattere nazionale e gratuito per i destinatari,
    accreditato formalmente al Miur nell’ambito dei progetti di
    Sport e Salute, ideato dalla Federazione Pugilistica Italiana e
    realizzato e promosso insieme ai suoi Social Partner Scholas
    Occurrentes (Fondazione di Papa Francesco), Sport Senza
    Frontiere Onlus e l’Osservatorio Nazionale Bullismo e Disagio
    Giovanile.
        Una sinergia di forza in campo, tra cui i Comitati Regionali
    FPI, coordinata dal Settore Comunicazione e Marketing FPI, che,
    dal punto di vista didattico fa capo alla Commissione Progetti
    Speciali in Ambito Scolastico, coordinata dal Prof. Massimo
    Scioti, ed al Settore Tecnici Sportivi guidato dal Consigliere
    Federale Prof. Biagio Zurlo.
        Giunto alla sua terza edizione, con più di 90 scuole e 5000
    studenti/detenuti coinvolti, “Boxando s’impara” è incentrato sul
    Pugilato Educativo Scolastico ed è destinato alle Scuole
    Secondarie di II Grado ed agli Istituti Penitenziari. Il
    pugilato torma, dunque, a scuola ed a partire da oggi sarà
    operativo in 28 istituti, di cui 26 scolastici e 2 penitenziari,
    diffusi sul territorio italiano.
        Per ogni istituto verranno coinvolte due classi o gruppo di
    ragazzi/detenuti, con una programmazione che prevede: dieci ore
    di lezioni pratiche da svolgere in orario curriculare, con il “kit di allenamento adidas” fornito dalla FPI, tenute da Tecnici
    Sportivi FPI; nove ore di lezioni teoriche on-line, a cura di
    docenti in organico FPI ed esperti, incentrate su materie sia
    tecniche che nutrizionali e sociali; e “L’incontro con il
    Campione”, in presenza o tramite una webinar dedicata, basato
    sul confronto e dialogo con uno dei quattro Ambassador FPI.
        Il Team di Campioni AOB e PRO è formato da Roberto Cammarelle,
    oro, argento e bronzo olimpico, Emanuele Blandamura, cintura
    europea, Alessia Mesiano, medaglia mondiale, e Maurizio Stecca,
    oro olimpico e cintura mondiale. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte