Pugilato, De Caroli: “Sono in gran forma e batterò Scardina”

Mag 3, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 03 MAG – Un ex campione del mondo contro un
    astro nascente, o presunto tale. Di sicuro c’è comunque che
    quello fra Giovanni De Carolis e Daniele ‘Toretto’ Scardina è un
    match molto atteso, per il quale i biglietti sono già in via di
    esaurimento. Il prossimo 18 maggio, sul ring dell’Allianz Cloud
    a Milano e con diretta televisiva su Dazn, sarà in palio il
    titolo intercontinentale Wbo dei supermedi, e De Carolis, che di
    questa categoria è stato in passato campione del mondo, andando
    a prendersi la corona in Germania contro Vincent Feigenbutz, è
    deciso a far vedere che il migliore è ancora lui, nonostante
    l’età giochi a favore del rivale (Scardina ha 7 anni di meno, 30
    conto 37), che vive e si allena a Miami.
        De Carolis è invece romano ma viterbese di adozione, e dice di
    essere fiero “di essere uno dei due protagonisti del match
    dell’anno in Italia. Come ha detto Daniele, sarei felicissimo se
    questo match aiutasse la boxe a recuperare i tifosi che hanno
    smesso di seguirla e facesse appassionare persone che non
    l’hanno mai seguita”. “Ho 37 anni – aggiunge -, ma la mia
    passione per il pugilato non si affievolisce. Ho aperto una
    palestra a Monterosi proprio perché voglio rimanere
    nell’ambiente della boxe anche dopo il ritiro. Sono pugile
    professionista dal 2007, ho sostenuto 41 incontri, ma ho ancora
    voglia di salire sul ring per combattere ad alto livello.
        Battere Daniele Scardina per il titolo intercontinentale Wbo mi
    aprirebbe nuove porte nella categoria dei pesi supermedi e
    questo mi motiva tantissimo”. “Ogni match è diverso dagli altri
    – dice ancora -, ma l’esperienza è un fattore importante e
    voglio sottolineare una cosa: la metà dei miei 41 incontri erano
    per un titolo. Ora mi sento al top della forma e sono sicuro di
    battere Scardina. Del resto, è normale che ogni pugile sia
    sicuro dei propri mezzi e vada sul ring per vincere”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • La regina Elisabetta inaugura una linea della metro

    La regina Elisabetta inaugura una linea della metro

    Nuova uscita a sorpresa oggi della 96enne regina Elisabetta, dopo la clamorosa defezione della settimana scorsa all'apertura tradizionale dell'anno parlamentare a Westminster e la delega per la prima volta da decenni della lettura istituzionale del cosiddetto Queen's...

    Bova si sdoppia, da Don Matteo a Giustizia per tutti con Morales

    Bova si sdoppia, da Don Matteo a Giustizia per tutti con Morales

    Da sacerdote senza tonaca che si muove in moto, don Massimo, in "Don Matteo" su Rai1, a fotografo che finisce per un errore giudiziario  in carcere perché accusato di aver ucciso la moglie ma poi si trasforma durante la detenzione, grazie a studio e tenacia, in...