Pugilato: prima volta solo donne, sabato Europeo a Roma

Apr 28, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 28 APR – Mentre a New York il Madison Square
    Garden apre al pugilato femminile, lo stesso accade a Roma, dove
    sabato è in programma al PalaSantoro, ‘targata’ Opi 82 e Phoenix
    Gym con il patrocinio della Fpi, la sfida per l’Europeo dei
    Supermosca tra la romana Stephanie Silva e la torinese
    Giuseppina Di Stefano. E’ un match che si annuncia spettacolare
    e sarà anche il primo evento tutto di boxe femminile organizzato
    in Italia. Infatti anche il sottoclou proporrò solo sfide ‘in
    rosa’.
        Per le due contendenti per l’Europeo è un incontro molto
    atteso, previsto sulla distanza delle dieci riprese da due
    minuti l’una.
        Stephanie Silva, 26 anni, ha debuttato nel pugilato
    professionistico nel 2021, dopo aver praticato calcio e kick
    boxing. Da boxeur dilettante, allenata dalla madre Gloria
    Anticoli, è stata campionessa italiana nel 2015 (46-48 Kg),
    vicecampionessa nel 2014, 2016 e 2017, ha vinto il bronzo ai
    Campionati UE 2013 e agli Europei 2016.
        Giuseppina Di Stefano, 37enne, professionista dal 2019, ha
    cominciato a boxare quando aveva già 29 anni e da dilettante è
    stata bronzo ai campionati italiani. “Conosco bene la mia rivale
    – dice – e so di non essere favorita dal pronostico, ma sono
    sicura di essermi preparata al meglio per questo derby europeo
    in chiave tricolore. Per il pugilato femminile in Italia sarà
    una serata da ricordare”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • M5S, ecco tutte i fronti di Conte 

    M5S, ecco tutte i fronti di Conte 

    E anche Davide Giarrusso se n’è andato. L’emorragia dei Cinquestelle continua e Giuseppe Conte si trova sempre più in difficoltà.Sulla guerra, invece, Conte sta tenendo una linea pacifista che, al momento, non sta pagando né in termini di sondaggi né in Parlamento...

    Balneari: non c’è intesa, corsa contro il tempo per il voto

    Balneari: non c’è intesa, corsa contro il tempo per il voto

    Non c'è ancora accordo nella maggioranza sulle concessioni balneari. Il nodo è la definizione del "valore residuo" su cui si calcolano gli indennizzi. Il confronto continuerà nelle prossime ore, in una corsa contro il tempo per approvare l'emendamento domani in...