• Pugilato: Signani ci riprova, domani c’è l’Europeo dei medi

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 17 NOV – “Mi sento bene, e sono in forma.
        Abbiamo lavorato bene e adesso tocca al ring eleggere il
    migliore. Sono più preparato di sempre e lo dimostrerò: rivoglio
    la mia cintura”. E’ di poche parole il ‘Giaguaro’ Matteo Signani
    che domani sera, sul ring del Seven Sporting Club di Savignano
    sul Rubicone (dove ci sarà il tutto esaurito) tenterà di
    riconquistare il titolo europeo dei pesi medi contro il campione
    in carica, il francese Anderson Prestot, che nel giugno scorso
    tolse la corona a Signani con un verdetto discutibile. Dopo
    cinque riprese, Prestot subì un taglio accidentale: il medico
    decretò che l’incontro venisse interrotto e la lettura dei
    cartellini diede la vittoria al pugile di casa. Poi però, nel
    dopo-match, non vennero svolti i controlli antidoping e per
    questo l’Ebu, ente continentale della boxe professionistica, ha
    ordinato la rivincita dopo il reclamo della Fpi e di Opi Since
    82 che segue la carriera pugilistica della guardia costiera
    romagnola.
        Domani sarà quindi il giorno della resa dei conti (diretta tv
    su Rai due alle 23,15), in cui Signani dovrà osare più del
    solito, mentre Prestot dice alla vigilia che “non temo nessuno,
    sono qui per vincere: farò un grande match poi vinca il
    migliore, cioè io”. A favore del francese c’è che è in possesso
    di un montante destro molto pericoloso, ma Signani è sicuro di
    riuscire a neutralizzarlo. Intanto oggi, nell’hotel Romagna di
    Gatteo a Mare, c’è stato il peso, 72.1 kg per entrambi i
    pugili. Ora la parola passa al ring. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte