Rally: anche Rachele Somaschini corre a Monza in formato Wrc

Nov 17, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 17 NOV – All’ACI Rally Monza in formato “Mondiale” ci sarà anche Rachele Somaschini. Come da tradizione
    la giovane pilota lombarda chiude la sua stagione sportiva nella
    gara di casa rivisitata nelle ultime due edizioni per ospitare
    l’ultimo e decisivo appuntamento del Campionato del Mondo Rally
    (WRC), a causa di variazioni del calendario dovute alla
    pandemia.
        Dopo un riposo forzato di quasi due mesi dopo il Rally delle
    Azzorre – round di Campionato Europeo disputato lo scorso
    settembre – interrotto solo dalla Cronoscalata di Tandalò,
    quest’ultimo fine settimana in Sardegna, la giovane milanese
    ritorna alla guida della sua Citroen C3 R5, gestita da Sportec
    Engineering, sugli insidiosi asfalti della gara lombarda. La partecipazione all’evento di Tandalò, il cui organizzatore è
    da sempre proattivo nella raccolta fondi per
    #CorrerePerUnRespiro – il progetto di Rachele dedicato alla
    ricerca sulla fibrosi cistica -, era un doveroso tributo della
    pilota alla memoria dell’amico Nicola Imperio, scomparso lo
    scorso anno, che tanto impegno ha profuso nel supportare la sua
    causa. “E’ una grande emozione disputare un rally a cui sono
    tanto legata, in un contesto così prestigioso – commenta Rachele
    – Certo il format WRC rende la gara molto più lunga, sfidante e
    complessa, ma per me resta un appuntamento speciale e
    irrinunciabile. Ho iniziato ad appassionarmi ai motori proprio
    all’Autodromo di Monza quando, da bambina, seguivo mio padre che
    correva fino a debuttare lì, insieme a lui, nella mia prima
    competizione in pista. Non potrei proprio mancare”.
        L’evento monzese, a differenza della passata stagione, apre le
    porte al pubblico in Autodromo, sebbene con una capienza ridotta
    al 75% e potrà così consentire ai tifosi di assistere dal vivo
    al grande spettacolo. Nel Rally Village, zona dedicata
    all’intrattenimento del pubblico, situata nei pressi
    dell’ingresso pista del circuito, sarà presente un spazio
    dedicato a #CorrerePerUnRespiro, dove si potranno fare donazioni
    e scegliere gadget e panettoni solidali, il cui ricavato verrà
    destinato alla Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica
    Onlus (FFC). (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Rimini. Morte del parà per atti di “nonnismo”: assolto il militare

    Rimini. Morte del parà per atti di “nonnismo”: assolto il militare

    La morte del parà Emanuele Scieri non è responsabilità di Andrea Antico, sottufficiale del 7° Reggimento Vega di stanza a Rimini, assolto per non aver commesso il fatto dall'accusa di omicidio volontario. Con la stessa sentenza il giudice per le indagini preliminari...