Rapina in villa: sequestrarono anziana in casa, tre arresti

Set 14, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – PORDENONE, 14 SET – Gli agenti della Questura di
    Pordenone hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare nei
    confronti di altrettante persone, tra Fvg e Veneto, ritenute
    responsabili di una rapina in villa compiuta a Pordenone la sera
    dell’8 febbraio scorso, ai danni di una anziana, imprenditrice,
    come suo marito, noti nella zona. La polizia ha anche eseguito
    quattro perquisizioni domiciliari nei confronti di altrettanti
    indagati in stato di libertà. Le operazioni sono state condotte
    dalla Squadra Mobile di Pordenone, in collaborazione con le
    Squadre Mobili di Venezia, Rovigo e Treviso.
        La donna fu bloccata in strada mentre stava portando fuori il
    cane e costretta a rientrare in casa dove era stata brutalmente
    imbavagliata e legata ai polsi con nastro adesivo e infine
    chiusa in bagno.
        Le due ordinanze di custodia cautelare in carcere e quella di
    arresti domiciliari sono per i reati di rapina pluriaggravata e
    tentata rapina. In carcere, rispettivamente a Rovigo e
    Pordenone, sono stati rinchiusi S.G., di 78 anni, originario
    della Sardegna e residente ad Adria (Rovigo), pregiudicato per
    reati del tipo “rapine in villa”, che ha organizzato la rapina
    su commissione, e, in concorso, P.N. di 50 anni, di Thiene
    (Vicenza) ma residente a Cordenons (Pordenone), operatore nel
    settore edile. E’ agli arresti domiciliari D.A.D., di 37 anni,
    di Pordenone, uno degli esecutori della rapina. Sono in corso
    approfondimenti sulle altre 4 persone indagate. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Papa: con corsa ad armi nucleari spreco risorse preziose

    Papa: con corsa ad armi nucleari spreco risorse preziose

    (ANSA) - ROMA, 26 SET - "La corsa agli armamenti, comprese le armi nucleari, continua a sprecare risorse preziose che sarebbe meglio utilizzare a beneficio dello sviluppo integrale dei popoli e per proteggere l'ambiente naturale". Lo dice Papa Francesco in un tweet...

    Parolin all’Onu, nuovi diritti spesso imposti senza consenso

    Parolin all’Onu, nuovi diritti spesso imposti senza consenso

    (ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 26 SET - Ci sono "nuove interpretazioni dei diritti umani" e "in molti casi, i 'nuovi diritti' non solo contraddicono i valori che dovrebbero sostenere, ma vengono imposti nonostante l'assenza di consenso internazionale". Lo ha detto il...