Ravenna. Francia Stefano nuovo presidente del Consorzio di bonifica della Romagna per il quinquennio 2021-2025

Feb 12, 2021

  • Condividi l'articolo

    Il nuovo Consiglio di amministrazione del Consorzio di Bonifica della Romagna, designato dalle elezioni consortili nel dicembre 2020, si è riunito presso la sala Gambero di Rosso della Fiera di Cesena ed ha eletto gli amministratori del Consorzio per il mandato 2021-2025.

    Il nuovo presidente è Stefano Francia, 32 anni, imprenditore agricolo di Ravenna, presidente Nazionale Agia-Cia, presidente di Condifesa Ravenna e componente dei Cda di CAC Cooperativa Agricola Cesenate e SOPRED Soc. Coop. Agricola.

    “Sono orgoglioso – ha affermato il neoeletto Francia – della fiducia che è stata riposta su di me, svolgerò con il massimo impegno l’attività che il ruolo richiede, lavorando sul territorio a contatto diretto con le aziende come ho sempre fatto anche negli altri ruoli da me ricoperti: sentendo i loro bisogni e valorizzando il ruolo di ogni singolo consigliere. Sicuramente è una fase molto difficile dal punto di vista economico a causa della Pandemia e dei cambiamenti climatici ma è anche un momento importante fatto di grandi sfide e cambiamenti. Nei prossimi giorni farò una scrupolosa ricognizione dell’esistente per avviarmi all’operatività prima possibile. Il mio scopo è tutelare l’ambiente, il territorio e la sicurezza dei cittadini ed assicurare la risorsa irrigua con continuità e maggior economicità.”

    Vicepresidenti eletti sono Angelo Mazza di Forlì e Giuseppe Dragoni di Ravenna.

    Completano il Comitato Amministrativo del consorzio di Bonifica della Romagna Roberto Brolli, Presidente uscente del Consorzio e Mattia Tampieri. Agli amministratori neoeletti, il Presidente uscente Brolli ha illustrato le attività, i principali interventi ed i progetti in fase di attuazione nel comprensorio ed ha presentato i dirigenti apicali ai nuovi consiglieri.

    Il consiglio sarà composto dai signori Babbi Giancarlo, Benzoni Martino, Brolli Roberto, Bubani Giancarlo, Carli Carlo, Dragoni Giuseppe, Falcioni Lorenzo, Filippi Marcello, Francia Stefano, Galli Andrea, Gambi Marco, Ghiselli Andrea, Martignani Mauro, Masetti Massimo, Mazza Angelo, Morigi Luca, Rontini Mario, Salvioli Giuseppe, Servadei Davide, Tampieri Mattia, Volanti Gianfranco.

    Del Cda consortile faranno altresì parte, con diritto di voto, 3 sindaci od assessori loro delegati, in rappresentanza dei comuni del consorzio eletti dell’Assemblea dei Sindaci ed individuati nel sindaco di Rocca San Casciano Pier Luigi Lotti, per i comuni montani, l’assessore delegato del comune di Santarcangelo di Romagna Filippo Sacchetti ed il sindaco di Morciano di Romagna Giorgio Ciotti.

     

    Consorzio di bonifica della Romagna

                                                                                                   Ufficio Stampa

  • Pordenonelegge: 45 anteprime al festival, spicca Peter Cameron

    Pordenonelegge: 45 anteprime al festival, spicca Peter Cameron

    (ANSA) - PORDENONE, 04 AGO - Sono 45 le anteprime e novità editoriali a Pordenonelegge 2021, dal 15 al 19 settembre con 220 incontri e oltre 400 protagonisti italiani e stranieri. Fra le prime d'eccezione lo statunitense Peter Cameron con "Anno bisestile" (Adelphi),...

    ‘Ndrangheta: arrestato in Spagna il ‘boss dei boss’ Paviglianiti

    ‘Ndrangheta: arrestato in Spagna il ‘boss dei boss’ Paviglianiti

    I carabinieri di Bologna e la polizia spagnola hanno arrestato a Madrid il latitante di 'Ndrangheta Domenico Paviglianiti, 60 anni, "il boss dei boss" come era chiamato negli anni Ottanta e Novanta. E' destinatario di un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti...