Regione. Pesca, Montevecchi (Lega er): “ruolo dei pescatori cruciale per prevenire degrado e bracconaggio, la Regione autorizzi gli spostamenti anche fuori comune”

PESCA, MONTEVECCHI (LEGA ER): “RUOLO DEI PESCATORI CRUCIALE PER PREVENIRE DEGRADO E BRACCONAGGIO, LA REGIONE AUTORIZZI GLI SPOSTAMENTI ANCHE FUORI COMUNE” 

FERRARA, 18 MAR – “I pescatori aderenti alle varie associazioni e federazioni sportive devono potersi spostare anche fuori Comune. La loro attività si svolge senza alcun rischio di assembramento, ed inoltre i pescatori sportivi sono uno dei pochi baluardi nella prevenzione del degrado e del bracconaggio dei nostri corsi d’acqua”. La Lega dell’Emilia-Romagna spinge affinché vi sia un’interpretazione più lasca e flessibile delle norme di contenimento del Covid-19. Perché, spiegano in un’apposita interrogazione i consiglieri regionali leghisti Matteo Montevecchi, Andrea Liverani e Fabio Bergamini, “occorre buon senso nell’interpretazione delle norme. L’attività della pesca non desta problemi di assembramento, svolgendosi in solitudine, ed anche la Regione Veneto ha comunicato alle associazioni e federazioni di pesca riconosciute che è possibile interpretare i contenuti dell’ultimo Dpcm per consentire ai pescatori di spostarsi anche oltre il Comune di residenza. A condizione, naturalmente, che il punto di partenza e la destinazione finale siano i medesimi”. La Lega spinge affinché la giunta Bonaccini si muova nella stessa direzione del Veneto. “Non si tratta di assecondare l’hobby dei praticanti della pesca sportiva – avvertono Liverani e Bergamini – quanto piuttosto di consentire agli associati delle varie realtà della pesca di continuare ad esercitare il loro ruolo di “custodi” del territorio, perché la loro capillare presenza è un deterrente contro fenomeni di degrado, abbandono di rifiuti lungo i corsi d’acqua e contro il bracconaggio ittico, tristemente presente ovunque”.