Resistenza: morta partigiana Dina Croce

(ANSA) – MILANO, 06 SET – Insieme ad altre due donne fece
parte della formazione partigiana che entrò per prima a Milano
il 27 aprile del 1945 partecipando alla liberazione della città
quando ancora i cecchini fascisti sparavano. E’ morta oggi a 98
anni in una casa di riposo del Pavese – era originaria della
provincia, nacque a Santa Giulietta – Dina Croce. Lo ha reso
noto il presidente provinciale milanese dell’Anpi, Roberto
Cenati che ha manifestato il cordoglio dell’associazione e l’ha
ricordata come “un personaggio di rilievo della Resistenza”.
    Partigiana e staffetta di collegamento del Comando della
Brigata Garibaldina Crespi e poi della Divisione Aliotta,
scendeva in bicicletta a Milano dal Comando Partigiano di
Zavattarello (Pavia) e dal capoluogo vi risaliva una o due volte
la settimana. Dina Croce era in contatto con Tino Casali, Italo
Pietra, Paolo Murialdi, Luchino Dal Verme: raccontava di non
essersi mai tirata indietro e di avere partecipato alla
Resistenza perché quella era la cosa giusta da fare nonostante i
rischi corsi durante i terribili rastrellamenti nazifascisti.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte