• Riccione. Diverbio stradale: pestato a sangue e sfregiato al volto con lama. Parte il processo a Perugia

    Condividi l'articolo

    Si √® costituito parte civile nel processo dell’11 maggio, con rito abbreviato, l’avvocato Gianni Copioli, presidente della Federazione motociclistica italiana e numero due della Federmoto mondiale. Alla sbarra del Tribunale di Perugia un cinquantenne eugubino accusato di lesioni gravi. A causa di un diverbio stradale, scoppiato circa un anno fa, il riccionese fu aggredito, preso a pugni e calci, poi sfregiato con la lama di un taglierino sulla guancia, sul collo e sulla spalla, tali da procurargli lesioni permanenti.

    Lascia un commento