Riccione. La grigliata finisce col furto del borsello e le botte

Ago 17, 2022

Condividi l'articolo

Nella notte tra martedì e mercoledì a Riccione, nel parco vicino alla chiesa di San Lorenzo due amici e lo zio di uno di loro si sono ritrovati verso le 20.30 per una grigliata all’aria aperta. Ad un certo punto è sparito il borsello del parente. Il nipote ha subito accusato del furto l’amico, un 24enne moldavo, senza avere però le prove. Dalla parole si è passati alle mani. Zio e nipote si sono scagliati contro il 24enne e mentre uno lo teneva fermo, l’altro lo prendeva a pugni. All’arrivo i carabinieri, nel cercare di ricostruire i fatti, hanno identificato i presenti e chiesto al 24enne di salire in auto e seguirli in caserma. Vistosi a suo dire ingiustamente accusato, ha dato in escandescenza e aggredito verbalmente i militari che lo hanno arrestato. Assolto per non aver commesso il fatto in merito alla rapina, è stato poi condannato a 4 mesi di reclusione per la resistenza. Concesso l’obbligo di firma.