Riccione. Picchia la moglie con scarpa e le lesiona l’occhio: “Ti uccido, ti infilzo con questo”

Gen 8, 2021

  • Condividi l'articolo

    Lite in famiglia finisce con aggressione ai carabinieri. In manette con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale è finito un uomo di sessant’anni, disoccupato, domiciliato a Riccione. L’uomo, in preda all’alcol e a una rabbia immotivata aveva offeso la donna e poi l’aveva picchiata. In particolare, l’ha colpita più volte all’occhio sinistro usando una scarpa come martello, procurandole una seria lesione “bulbo-orbitale”. Infine, ha impugnato il coltello e l’ha minacciata: “Ti uccido, ti infilzo con questo”. Al ritorno dall’oaspedale la vittima se lo è ritrovato in cucina: aveva sfondato la porta per rientrare. A quel punto chiamare i carabinieri è stato inevitabile. All’arrivo della pattuglia, però, il sessantenne ha aggredito anche i militari: ha rifilato uno schiaffo a uno di loro e un calcio all’altro. Il soggetto è stato scarcerato con obbligo di firma in caserma. Sarà processato il 18 gennaio.

  • Rimini. E’ morta la disabile investita sulle strisce

    Rimini. E’ morta la disabile investita sulle strisce

    E' morta dopo un'agonia di alcune ore, la disabile 70enne investita mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. La donna in sedia a rotelle, aveva cercato di attraversare la via Flaminia quando è stata centrata in pieno da una Yaris che procedeva in...