Riccione. Riccionese vince causa contro compagnia aerea che gli aveva fatto rifare il biglietto per “doppio cognome”

Aveva digitato erroneamente il proprio cognome due volte durante la prenotazione online del volo e, al momento di partire, la compagnia aerea gli ha negato l’imbarco, costringendolo ad acquistare un nuovo biglietto. Ma il passeggero, un riccionese di 64 anni, non si è arreso e una volta rientrato in Italia si è recato dall’avvocato  per fare causa alla compagnia. Oggi, dopo due anni e mezzo da quella che l’uomo ha sempre ritenuto un’ingiustizia, il giudice di pace del Tribunale di Rimini ha condannato la compagnia aerea per pratica commerciale scorretta.