Ricordo di Rino Maenza al Teatro Dehon di Bologna

Apr 29, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 29 APR – Domani alle 21 al Teatro Dehon di
    Bologna sarà ricordato uno dei protagonisti della scena
    culturale italiana, Salvatore Maenza, per tutti Rino, scomparso
    nel settembre del 2020, e che proprio il 30 aprile avrebbe
    compiuto 72 anni. Chi lo ha conosciuto, ha una vivissima
    immagine della sua lungimiranza, tenacia, creatività, simpatia e
    della sua instancabile voglia di fare, con gli altri e per gli
    altri nonostante la sua cecità. Uomo poliedrico e visionario,
    sapeva convincere con le sue parole e le sue azioni.
        L’evento è stato pensato come occasione per rievocare le sue
    straordinarie esperienze, dal rapporto strettissimo con Carmelo
    Bene (al quale chiese di commemorare il primo anniversario della
    strage alla stazione di Bologna, nel 1981, con una magistrale
    Lectura Dantis) alla nascita della Fonoprint (il primo
    importante studio di registrazione che ha portato in città la
    grande musica pop), dalla nascita di una delle prime radio
    libere italiane fino ai concerti per la pace in Palestina. Senza
    dimenticare l’impegno nella politica e il suo ruolo di
    produttore al fianco di Lucio Dalla e dei Solisti Veneti, i
    numerosi programmi per la Rai dedicati a grandi artisti del
    passato (De Sica, Sordi, Tognazzi, Claudio Villa, Totò e molti
    altri) e gli appuntamenti del 25 aprile al Palazzo dei Congressi
    di Bologna, con i concerti “Canto per la libertà”, che videro
    protagonisti i più grandi cantanti italiani.
        Durante la serata sarà proiettato un video documentario
    inedito firmato da Nicola Pirrone, “Rino: un sognatore del
    fare”, che ripercorre la straordinaria storia di Maenza e si
    ascolteranno le testimonianze di coloro che l’hanno conosciuto e
    hanno collaborato con lui come Giancarlo Governi e Loris
    Mazzetti (dirigenti Rai), Vittorio Nevano e Anna Maria Bianchi
    (registi), il giornalista Andrea Maioli, il sassofonista Mike
    Alfieri, l’attrice Barbara Giorgi e il cantautore Franz Campi,
    che condurrà la serata. L’ingresso è libero fino ad esaurimento
    posti. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Golf: problemi alla gamba, Woods lascia il Pga Championship

    Golf: problemi alla gamba, Woods lascia il Pga Championship

    (ANSA) - WASHINGTON, 21 MAG - Il campione americano di golf Tiger Woods è stato costretto ad abbandonare al terzo turno il Pga Championship per un problema a una gamba. Lo riporta la Cnn.    Era la seconda volta in quindici mesi che il campione 46enne...

    Commisso: “Fiorentina in Europa gioia indescrivibile”

    Commisso: “Fiorentina in Europa gioia indescrivibile”

    (ANSA) - FIRENZE, 21 MAG - "Che emozione! Oggi la squadra, lo staff, lo stadio e tutta la gente di Firenze mi hanno regalato una gioia indescrivibile. Torniamo in Europa dopo sei anni e lo facciamo nel migliore dei modi, davanti a Firenze e con tutta questa gente...