Rimini. Addio ad Alfredo Mulas campione italiano e sfidante europeo

Gen 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    i è spento oggi presso l’ospedale di Longiano ( Rimini) Alfredo Mulas ex campione italiano in due categorie di peso  nel 1978-1979 e   challenger europeo nel 1978.  Nato a Genova nel 1954 nel 1975  a Cagliari conquista il titolo italiano assoluto prima serie nei  pesi mosca e nel 1976 si trasferisce in Romagna dove grazie al supporto dell’organizzatore lughese Liverani  inizia la carriera professionistica.

     

    E’ stato  un  cittadino di molte piazze, allegro  sorridente  diventa subito un personaggio  originale e  si conquista la simpatia dei tifosi romagnoli .

    Peso gallo guardia destra , per il suo modo di combattere furioso si fece  notare già a diciotto anni  nel 1975 a Cagliari  dove vince la finale dei  Campionati Italiani assoluti battendo  in finale Castrovilli  nei pesi mosca  .All’angolo dell’irrequieto  Alfredo  il grande maestro della Mameli Alfonso  Speranza .Nel 1976  arriva  di nuovo in finale agli assoluti come peso gallo  ma la delusione di non aver battuto Chiloiro  lo spinge verso il professionismo 1977  con il team di Umberto  Branchini.  Guascone,imprevedibile generoso, quando saliva sul ring diventava un guerriero senza paura e proprio per quella sua boxe inesausta  realizza tredici vittorie consecutive. Vive a Lugo protetto dall’organizzatore locale  Franco Liverani che nonostante la sconfitta con Laurent  Grimbert a Milano gli offre proprio  a Lugo una splendida opportunità: il titolo d’Europa contro l’allora campione Franco Zurlo e quasi sfiora la vittoria. Bel match ,splendidi combattenti,ma il verdetto finale è di parità.

    A ventiquattro anni Mulas si muove  ai massimi livelli nazionali  .In Ottobre del 1978  a  Ravenna conquista il titolo italiano dei pesi gallo battendo in dodici riprese un avversario ostico come Tessarin.  Mulas finisce il suo anno d’oro superando anche Buglione a fine stagione.

    Nel 1979 nascono i problemi. Mulas non rientra nel peso, non è assiduo in palestra,ma nel Dicembre 1979, dopo aver rinunciato ad affrontare Fossati ed abbandonato il tricolore dei gallo ,con Elio Ghelfi all’angolo ,conquista contro Potito Di Muro anche il titolo italiano dei pesi piuma.

    La storia di Mulas pugile finisce qui. Nel Marzo del 1980  davanti al pubblico di Lugo ,Marco Gallo lo mette k.o. al terzo round. Rimane in Romagna  e si sposta a Bellaria e nella  zona trova un lavoro fisso  in un Supermarket. Negli ultimi anni la salute  non è stata brillante ma aveva amici in ogni dove.  Pochi giorni prima dello scorso  Natale il maestro Meo Gordini e il campione europeo Matteo Signani  hanno fatto visita ad Alfredo molto  felice del risultato straordinario  ottenuto dall’amico  Matteo.