RIMINI. Aeroporto Fellini in difficoltà: negli 11 mesi del 2020 un calo dell’86,9% di passeggeri

 

La pandemia e il forte rallentamento dei viaggi all’estero hanno determinato un calo dei passeggeri dell’aeroporto Fellini, come d’altronde accade un pò in tutti gli scali aerei d’Italia. Infatti da gennaio a novembre sono stati poco più di 50mila i viaggiatori. Il Fellini ha riaperto alla fine di luglio, dopo un’inizio dell’anno positivo e la chiusura nei mesi di lockdown, ma anche nel periodo estivo non ci sono stati buoni risultati, anche dovuti all’assenza di collegamenti con l’Italia e con i paesi dell’est Europa. Successivamente un ulteriore stop ai voli di linea ha peggiorato ancora la situazione portando l’aeroporto ad un calo dell’86,9% di passeggeri.