Rimini. AEROPORTO FORLÌ, PICCININI (M5S): “RIAPERTURA RIDOLFI DEVE ESSERE L’OPPORTUNITÀ PER LA CREAZIONE DI UN HUB REGIONALE. NO A VECCHI CAMPANILISMI”

“La riapertura dell’aeroporto di Forlì deve essere una grande opportunità per la creazione di un hub regionale capace di integrare al meglio anche gli scali di Bologna e Rimini. Per questo sarebbe davvero incredibile innescare adesso una guerra che non avrebbe nessun altro effetto se non quello di azzerare tutto il lavoro fatto fino ad oggi. Quello di cui l’Emilia-Romagna ha bisogno è una visione che vada oltre i campanilismi di provincia e che guardi ad un orizzonte più ampio per il futuro del nostro sistema aeroportuale”. È quanto dichiara Silvia Piccinini, capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle, riguardo alle recenti polemiche sulla riapertura dell’aeroporto di Forlì. “La ripartenza del Ridolfi ci deve spingere a creare un nuovo sistema regionale in grado di sfruttare al meglio le potenzialità degli scali presenti oggi in Emilia-Romagna – aggiunge Silvia Piccinini – e che potrà essere decisivo anche per il rilancio di un settore che è stato pesantemente colpito dalla crisi innescata dalla pandemia. Abbiamo faticato tanto per riportare gli aerei sulle piste di Forlì che adesso sarebbe davvero un errore imperdonabile vanificare tutto per questioni di campanile. Per questo serve che la Regione, partendo dal confronto con gli Enti Locali, le parti sociali e le associazioni, pensi al più presto alla realizzazione di un vero sistema aeroportuale integrato coinvolgendo tutti i territori interessati e tutti gli scali a partire da Bologna, oltre a Rimini e Parma, e che potrebbe trovare attuazione anche all’interno del nuovo PRIT che dovrebbe vedere la luce a breve. Questo deve essere l’obiettivo finale” conclude la capogruppo regionale M5S.