Rimini. Ai domiciliari per rapina, estorsione e maltrattamenti in famiglia trovato a zonzo in centro: arrestato

RIMINI:  Evade dai domiciliari: arrestato dai Carabinieri.

 

Nel corso della nottata i Carabinieri della Stazione Rimini Porto, impegnati nell’ambito del quotidiano servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, per il reato di evasione C.A., 31 enne italiano, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. L’uomo, che era sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, nell’ambito di un procedimento penale a suo carico per i reati di rapina, estorsione e maltrattamenti in famiglia, i militari della Stazione di Rimini Porto, nella tarda serata di ieri 31.03.2021, notavano l’uomo a passeggio per il centro, zona Arco d’Augusto, senza alcuna autorizzazione. Lo stesso immediatamente fermato dai carabinieri operanti, veniva condotto in caserma e, espletate le formalità di rito, veniva dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato condannato a 8 (otto) mesi di reclusione da scontare in regime di detenzione domiciliare “oppure” a 8 (otto) mesi di reclusione con la sospensione della condizionale e nuovamente reimmesso al regime degli arresti domiciliari che stava già scontando.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di legalità avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.