RIMINI. Al Parco Murri un’isola di sport tutto l’anno: il Comune candida il progetto al bando di Sport e Salute Spa e ANCI

Il Parco Murri si prepara a diventare un’isola di sport tutto l’anno. Il Comune di Rimini ha scelto di candidare lo spazio verde davanti al mare di Bellariva per il bando “Sport nei parchi” organizzato da Sport e Salute Spa e ANCI per promuovere la pratica sportiva all’aperto e coinvolgere le associazioni sportive dando loro la possibilità di svolgere le proprie attività nelle aree verdi pubbliche della città.

Un obiettivo che sposa in pieno il percorso di trasformazione urbana intrapreso da Rimini e che soprattutto si integra con gli obiettivi di riqualificazione del Parco, pensato come un grande ‘open space’ a due passi dal mare, dove far sviluppare nuove funzioni tra sport, eventi e convivialità.

Il Comune ha candidato il progetto, della durata di un anno, alla seconda linea di intervento prevista dal bando (“identificazione di aree verdi nei parchi cittadini da destinare ad urban sport activity e weekend”) che ha come obiettivo quello di promuovere l’attività sportiva nei parchi comunali e aree verdi già esistenti “incrementando la funzione sociale, educativa ed etica attraverso la creazione di isole di sport”. L’isola di sport del Parco Murri – una zona di 500 mq lato sud del parco, pienamente accessibile e illuminata – sarà messa a disposizione di tre associazioni sportive o dilettantistiche del territorio, selezionate attraverso un avviso pubblico e corrispondendo loro un fondo di 24mila euro come contributo alle spese per la gestione, la manutenzione e il presidio dell’area. Le associazioni quindi per dodici mesi potranno condurre i loro corsi e le loro attività, a fronte dell’impegno di promuovere anche attività gratuite periodiche aperte ai non iscritti.

Questa “isola di sport” rappresenta un tassello del progetto di riqualificazione e trasformazione complessiva del Parco Murri. Solo poche settimane fa è stato completato il potenziamento dell’illuminazione dell’intera area, con la sostituzione dei corpi illuminanti con nuove lampade con tecnologia al led, più potenti ed efficienti dal punto di vista energetico. Con i comitati turistici, gli operatori e le associazioni attive della zona si sta invece progettando attività e azioni future, in particolare pensando alla prossima stagione estiva.

“Stiamo lavorando per far sì che il Parco Murri diventi un punto di riferimento per l’intera zona mare di Rimini sud – commentano gli assessori alla gestione del Territorio Roberta Frisoni e ai lavori pubblici Jamil Sadegholvaad – Dopo essere intervenuti sull’illuminazione, indispensabile per innalzare la sicurezza del Parco, ora agiamo sulle nuove funzioni partendo dallo sport. Partiamo con questa soluzione temporanea che accompagna la trasformazione urbana, rispondendo ad un duplice obiettivo: da una parte contribuiamo ad animare il parco garantendo un presidio di costante, coerentemente con la filosofia delle isole fitness che saranno presenti lungo il parco del Mare, dall’altra dare un’opportunità in più alle associazioni sportive del territorio, particolarmente colpite dallo stop alle attività imposto dalla pandemia”.