Rimini. Al via i saldi con l’incognita “zona arancione”

Inizieranno sabato (30 gennaio) in provincia di Rimini e nel resto dell’Emilia-Romagna i saldi invernali, con una partenza ritardata rispetto agli anni scorsi a causa delle restrizioni dovute alla pandemia. La stagione dei saldi invernali è stata preceduta da due mesi di sconti e vendite promozionali, che a causa delle restrizioni alla mobilità delle persone non hanno purtroppo raggiunto volumi adeguati. Una data di inizio non omogenea tra i vari territori inquieta il presidente di Confesercenti della Provincia di Rimini, Fabrizio Vagnini, ma soprattutto il perdurare delle restrizioni della zona arancione (ma la regione Emilia Romagna da lunedì 1 febbraio potrebbe tornare zona gailla). “Si aggiungono poi le limitazioni previste dalle domeniche ecologiche, che ridurranno ulteriormente le possibilità di spostamenti sul territorio bloccando i diesel euro 4 e i benzina euro 2”, evidenzia Vagnini. “Sarebbe stato ragionevole attenuare la misura, in questo periodo è a rischio la sopravvivenza di migliaia di imprese”.