Rimini. Albergatore assume detective per smascherare dipendente che si dava malato

Chiesto il rinvio a giudizio con l’accusa di truffa aggravata nei confronti dell’ente previdenziale per un portiere d’hotel di quarantasei anni, residente a Rimini. Per smascherarne la falsa malattia un albergatore riminese ha ingaggiato un investigatore privato e ora il soggetto è davvero nei guai, visto che mentre si dava malato lavorava in un’altra struttura.