Rimini. Amico di famiglia 83enne stupra ragazza disabile

Ennesima vicenda di violenza sessuale, ma questa volta la vittima è affetta da una grave malattia genetica. L’aguzzino invece è amico della famiglia, un 83enne. L’anziano avrebbe invitato la ragazza a casa sua, approfittando della situazione di debolezza, per poi costringerla ad avere rapporti sessuali. Ogni stupro era chiuso con la raccomandazione di non dire niente a nessuno. Tutto questo è avvenuto a cavallo dell’estate del 2020. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della Tenenza di Cattolica e coordinate dal pubblico ministero. Nei giorni scorsi è stata notificata al pensionato l’avviso di chiusura delle indagini che il più delle volte precede la richiesta di rinvio a giudizio.