Rimini. Avvelenò marito col topicida: chiesti 11 anni di reclusione

Giu 9, 2021

  • Condividi l'articolo

    Chiesti 11 anni di reclusione dal Pm per una 80enne accusata del tentato omicidio del marito avvelenato in almeno 5 distinte occasioni con la somministrazione di un topicida. Tutto questo, confesserà l’accusata già in sede di primo interrogatorio, al solo scopo di salvaguardare l’eredità dei figli di primo letto: le quote di due case di proprietà della vittima di cui una occupata da uno dei figliastri. La vittima morì nel settembre del 2020 a 84 anni, a distanza di 24 mesi dall’avvelenamento e i suoi famigliari si sono costituiti parte civile. In attesa del giudizio penale si sono rivolti al tribunale civile per chiedere la sospensione della successione.