RIMINI. ‘Ben ritrovata, Cultura! Ci sei mancata’. L’arte e la creatività riaprono i battenti e ‘invadono’ i muri della città di con una speciale campagna di affissioni

Mag 27, 2021

  • Condividi l'articolo

     

    Sono stati finalmente riaperti al pubblico i luoghi della cultura e dello spettacolo, tra i quali i musei, rimasti chiusi per tanto tempo. Sulle plance di affissione vuote nei mesi delle chiusure per pandemia, compaiono ora manifesti che tornano ad annunciare eventi, occasioni di incontro con gli altri e con la cultura, l’arte, lo spettacolo. 

    Tra questi manifesti, per iniziativa del Comune di Rimini, ci saranno in questi giorni anche i volti di alcuni ‘protagonisti’ che abitano stabilmente i musei di Rimini: il Museo della Città, il Museo degli Sguardi, la Domus del Chirurgo e il PART, il nuovo museo di arte contemporanea.

    Per un mese alcuni dei capolavori dell’arte conservati nei musei della città usciranno idealmente dalle stanze e dalle teche e verranno a prenderci, si affacceranno sulle strade e ci inviteranno ad andarli a trovare. Come le sirene di Ulisse ci ammalieranno e noi grideremo “WELCOME BACK, WE MISSED YOU!”, bentornati, ci siete mancati. Lo dicono ai riminesi che per mesi non hanno potuto incontrare e lo dicono ai tanti visitatori, ai turisti, agli studenti che non vedono l’ora di ritrovare.

    “Ma anche noi, davanti a quelle immagini- dichiara l’assessore alla Cultura, Giampiero Piscaglia – che ci fanno dimenticare il recente passato di isolamento, davanti a tanta bellezza così vicina, non possiamo non pensare: welcome back, we missed you”.