Rimini. Camere fantasma estive: fioccano le denunce

Condividi l'articolo

Sono almeno cento, ma i numeri potrebbero essere più alti, coloro che sono stati costretti a presentarsi dai carabinieri o in Questura per denunciare la truffa orchestrata da un 2 stelle che tra luglio ed agosto ha affittato camere fantasma, creando peraltro un danno di immagine notevole a tutta la Riviera. Al momento nel registro degli indagati compare un solo nome, quello di un 33enne, il quale tuttavia ha sempre sostenuto di essere solo una semplice testa di legno, di non aver mai gestito personalmente le prenotazioni e di non essersi messo in tasca un solo euro degli 800 mila ipotizzati dagli investigatori come guadagni del raggiro.

Lascia un commento