Rimini. Cammina sui binari della ferrovia e picchia gli agenti. Arrestato imbratta di feci la cella di sicurezza

Condividi l'articolo

Marocchino 29enne lunedì è stato salvato dagli agenti della Polfer mentre stava camminando sui binari. Il giovane era completamente ubriaco e in preda a un delirio, ha iniziato a dare in escandescenza aggredendo gli agenti che lo avevano portato in salvo. Anche una volta dentro la cella lo straniero si è scatenato imbrattando le pareti con le proprie feci mentre l’agente ferito è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. E’ stato dunque arrestato con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il giudice, al termine dell’udienza, ha convalidato il fermo e condannato il 29enne a 8 mesi con la sospensione della pena. Terminato il processo, il marocchino è stato riaccompagnato in Questura per le pratiche di rimpatrio.

Lascia un commento