Rimini. Catturato stamane il presunto responsabile dell’omicidio di Sonia Di Maggio

Catturato stamane il presunto responsabile dell’omicidio di Sonia Di Maggio, la 29enne uccisa a coltellate ieri sera in strada a Minervino di Lecce mentre era in compagnia del suo fidanzato.

Si tratta dell’ex fidanzato della ragazza, un uomo di 39 anni originario di Torre Annunziata (Napoli). Sarebbe stato fermato dagli agenti del commissariato di Otranto, mentre a piedi cercava di raggiungere un mezzo, probabilmente un autobus, con il quale allontanarsi dal Salento.

L’arrestato si chiama Salvatore Carfora e ha precedenti penali: secondo gli ultimi riscontri faceva il parcheggiatore abusivo ed era senza fissa dimora. Aveva ancora gli indumenti e lo zainetto che indossava al momento del delitto quando è stato fermato dagli agenti nei pressi della stazione ferroviaria.

L’arma del delitto invece non è stata ancora trovata. A quanto si apprende da fonti investigative, l’uomo era uscito lo scorso 19 giugno dall’ospedale psichiatrico giudiziario Filippo Saporito di Aversa, dove era finito per aver ferito a coltellate un parcheggiatore abusivo durante una lite.