RIMINI. Ciclabile di via Flaminia, avanzano i lavori per la messa in sicurezza del percorso. Da lunedì i lavori all’altezza di via Crispi e modifiche alla viabilità

Proseguono i lavori per la riqualificazione e la messa in sicurezza del percorso ciclo-pedonale lungo via Flaminia, un progetto che rappresenta la prosecuzione della pista bidirezionale già realizzata lungo la via XX settembre e che consentirà di migliorare il collegamento tra il centro storico e il centro studi della Colonnella.

Un percorso quindi molto utilizzato sul quale attualmente sono in corso interventi specifici, per aumentare la sicurezza in corrispondenza delle intersezioni.

A partire da lunedì 15 febbraio i lavori interesseranno in particolare via l’incrocio con via Crispi (all’inizio di via Flaminia lato nord), che da lunedì è in via definitiva cambierà assetto: la strada infatti rimarrà a doppio senso di marcia, ma per chi proviene da Flaminia non sarà più possibile voltare e immettersi su via Crispi, manovra che comporta numerosi rischi per i tanti che si muovono lungo il percorso ciclopedonale. Sarà invece ancora possibile il percorso in uscita, cioè immettersi su via Flaminia per proviene da via Crispi. “Un accorgimento che consentirà di aumentare il livello di sicurezza per pedoni e ciclisti – sottolinea l’assessore Roberta Frisoni – e che non impatterà su chi deve raggiungere abitazioni o attività in via Crispi o nelle vie limitrofe, che saranno comunque accessibili con diversi percorsi alternativi, come da Viale IX febbraio 1849 (la via dello stadio) o via Tripoli. Un piccolo cambiamento in grado comunque di apportare numerosi vantaggi che va ad integrare le opere in corso lungo via Flaminia, dove sono allo studio anche altre azioni come la realizzazione di alcune nuove ‘zone 30’, in particolare vicino al centro studi”.

Il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza del percorso ciclopedonale di via Flaminia ha un costo complessivo di 110 mila euro e si concluderà entro la metà del mese di marzo.