Rimini. Collega preso a bastonate in testa e finito in rianimazione, la versione dell’aggressore: “Mi sono difeso”

Mag 21, 2021

  • Condividi l'articolo

    L’operaio cinese di 63 anni, denunciato a piede libero per lesioni, nega di avere aggredito il collega e connazionale, gravemente ferito alla testa con un bastone di ferro. “Mi sono difeso” dice. Di certo la vittima è ancora ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Bufalini” di Cesena, Il colpo subito alla testa gli ha provocato uno squarcio di circa tredici centimetri. I carabinieri di Riccione e di Coriano, nel frattempo, hanno raccolto altre testimonianze all’interno della ditta di Cerasolo Ausa, teatro dello scontro.