Rimini. Con la scusa di essere poveri raggirano il parroco per centomila euro

Ago 26, 2022

Condividi l'articolo

Due riminesi di 55 e 47 anni secondo l’accusa avrebbero raggirato un prete ed ora sono indagati per circonvenzione di incapace e truffa in concorso. La vittima è un sacerdote 80enne al quale avrebbero portato via circa centomila euro, centesimo più, centesimo meno, la stima della somma che si sarebbero messo in tasca. A dare mandato al legale di procedere verso la coppia, i familiari del sacerdote che si sono resi conto che erano stati firmati degli assegni post datati. All’inizio del mese, gli inquirenti hanno perquisito le abitazioni degli indagati.