Rimini. Concessioni balneari: si pensa a ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Nov 15, 2021

  • Condividi l'articolo

    Giorgio Mussoni, presidente nazionale di Oasi e storica colonna della categoria dei bagnini, è uno dei massimi esperti in tema di concessioni demaniali e non esclude alla luce dell’ultima sentenza del Consiglio di Stato di rivolgersi alla Cedu: “Siccome le leggi europee prevalgono su quelle nazionali e, ritengo che il Consiglio di Stato abbia travalicato di molto i suoi poteri, potremmo anche decidere di impugnare il provvedimento. Accettiamo il principio che il rinnovo delle concessioni non possa essere automatico, ma la questione degli indennizzi da negare è un enorme punto interrogativo. Approfondiremo meglio la questione a tempo debito”.