Rimini. Condannato a 11 anni e due mesi: picchiava e costringeva la moglie a rapporti sessuali

Condividi l'articolo

36enne marocchino condannato ieri dal Tribunale collegiale di Rimini a 11 anni e 2 mesi di reclusione dopo essere stato riconosciuto colpevole dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate ai danni della madre dei suoi due figli. Nel processo è emerso come fosse tenuta segregata in casa, picchiata anche quando era incinta e costretta quotidianamente a rapporti sessuali. In un’occasione aveva rischiato di essere scaraventata giù dal balcone mentre aveva il bambino in braccio.

Lascia un commento