Rimini. Covid: Età e residenza delle ultime 11 vittime nel Riminese

Sono 11 i malati che, nelle ultime 24 ore in provincia di Rimini, non sono riusciti a superare il coronavirus e hanno perso la vita facendo così salire il conto delle vittime dall’inizio dell’epidemia a 470. Secondo i numeri del bollettino emesso dalla Regione, il riminese è il territorio che ha avuto più decessi di tutta l’Emilia-Romagna. Allo stesso tempo, nell’ultima giornata, si sono registrati 133 nuovi positivi al tampone. Si tratta di 68 pazienti di sesso maschile e 65 pazienti di sesso femminile; 71 sintomatici e 62 asintomatici. E nel dettaglio: 71 per sintomi; 58 per contact tracing, la maggior parte famigliari e già in isolamento al momento della diagnosi; 1 per test per categoria; 1 per test legato a ricovero; per 2 la pratica non è stata completata. Si possono stimare in circa 60 le guarigioni. Ieri sono stati comunicati 11 decessi, alcuni dei quali verificatisi però nei giorni precedenti. Si tratta comunque di 5 pazienti residenti a Rimini (due uomini entrambi di 85 anni,  un uomo di 90 anni e due donne di 91 e 95 anni); di una donna di 82 anni residente a San Giovanni in Marignano; di 2 pazienti residenti a Bellaria – Igea Marina (un uomo di 83 anni e una donna di 94 anni); di un uomo di 90 anni residente a Cattolica; di una donna di 91 anni residente a Novafeltria; di un uomo di 86 anni residente a Riccione.