Rimini dà il benvenuto al nuovo anno fra Musei aperti, spettacoli di videomapping e l’opera di Donizetti | Comune di Rimini

Dic 31, 2021

  • Condividi l'articolo

    Il Fellini Museum, con il castello malatestiano e il palazzo del Fulgor appena completato, il Teatro ottocentesco, i palazzi dell’Arengo e del Podestà di PART, il Museo della città e la Domus del chirurgo aprono le loro porte il 31 dicembre per accompagnare, all’insegna dell’arte e della bellezza, il passaggio verso il 2022.

    A fare da quinta naturale, i due spettacoli di videomapping che andranno in scena – in loop, a partire dal pomeriggio – in due luoghi simbolici della città: la piazza dei sogni e la piazza sull’acqua che illumineranno il volto culturale, con i loro ampi spazi aperti, di una città in cambiamento grazie al grande lavoro di valorizzazione artistica e architettonica intrapreso in questi anni, all’insegna di un processo culturale inesauribile e in continuo movimento.

    Gli appuntamenti del 31 dicembre iniziano dalle ore 16 al Part che ospita, fino alle ore 19, ‘Sogno di un giorno di mezz’inverno’: fra le bellissime opere d’arte contemporanea del museo, il tempo si fermerà per dar vita alla fantasia, dove grandi e piccoli potranno assistere a una meravigliosa rappresentazione che immergerà i partecipanti in un mondo di favola e vedere la vita fiabesca del Re e della Regina con i loro elfi e le fate del bosco. Creature fantastiche che indossano vestiti incredibili e danzano muovendosi su musica eterica.

    Dalle ore 17, alla piazza sull’acqua, lo scenografico schermo d’acqua che dialoga con il bimillenario Ponte di Tiberio si accenderà con le proiezioni di ‘WELCOME!’, un racconto video animato che parla di Rimini, città di provincia con lo sguardo aperto sul mondo (lo spettacolo verrà replicato ogni 10 minuti fino alle 3 di notte, per proseguire l’1 e 2 gennaio dalle ore 17 a mezzanotte)

    Dalle ore 18 in piazza Malatesta facciate del retro e della fiancata del teatro Galli, il ledwall del Palazzo del Fulgor e la torre di Castel Sismondo si animano grazie a proiezioni ed effetti visivi con lo spettacolo di videomapping ‘Insight!’. Lo spettacolo di luci e colori, grazie a particolari effetti astratti e pirotecnici, accompagnerà la notte del 31 dicembre, con proiezioni in loop ogni 25 minuti fino a tarda notte, dando vita agli edifici del centro storico che ne evidenziano gli elementi architettonici.

    Dalle ore 22 al Palazzo del Fulgor la magia della settima arte incontra i ritratti d’autore con il fotografo Enrico de Luigi che propone “Silohuettes di fine anno”, un’esperienza con la fotografia tra sessioni di ritratto e tecnologia per far ‘sbocciare’ immagine uniche.

    Dalle ore 22,30 le note inizieranno a risuonare nella sala del giudizio del Museo della città nella sala del Giudizio con il Quartetto EoS e alla Domus del chirurgo con Happy New Trio.

    Tutti i musei della città il 31 dicembre seguiranno il seguente orario: 10 – 13 /16 – 19 / 21 – 03 (con ingresso gratuito solo serale, dalle ore 21 alle 3), mentre il primo di gennaio l’apertura sarà dalle ore 12.

    Anche il cinema Fulgor partecipa all’offerta culturale di fine anno con una programmazione in prima serata (21:00/21:30) con i film proposti nelle sale cinematografiche per Natale e, alle ore 00,30, la proiezione notturna del film cult “Frankenstein Junior” nella sala Federico.

    • Vietata la vendita di bevande in vetro e l’accesso in centro con bottiglie o altri contenitori

    Per la serata del 31 dicembre si ricorda che a Rimini sarà in vigore una ordinanza che vieta la vendita (dalle ore 20 di venerdì 31 dicembre alle ore 7 di sabato 1° gennaio) di bevande in vetro su tutto il territorio comunale e vieta, negli stessi orari, l’accesso in centro storico con bottiglie o altri contenitori di vetro (nelle aree pubbliche di Piazza Cavour, Vecchia Pescheria e vicoli ad essa adiacenti, Piazza Gregorio da Rimini, Piazza San Martino e vie limitrofe, Piazza Malatesta, Piazza Francesca da Rimini, Via Cairoli, via Sigismondo, Corso D’Augusto, Borgo San Giuliano da Piazzale Vannoni sino al Ponte di Tiberio compresa la Piazza sull’acqua).

    • L’inizio del 2022 all’insegna dell’opera

    Ad inaugurare il nuovo anno dal palcoscenico del Teatro Galli sarà ‘Don Pasquale’, opera buffa in tre atti di Gaetano Donizetti su libretto firmato da Michele Accursi ma in realtà scritto dallo stesso Donizetti e da Giovanni Ruffini ricalcato sul dramma giocoso di Angelo Anelli Ser Marcantonio del 1810. Presentata per la prima volta a Parigi nel 1843, Don Pasquale è un’opera coinvolgente che racconta in un modo sempre attuale lo scontro generazionale e mette in scena una storia che nella tradizione dell’Opera buffa prende a riferimento i personaggi della Commedia dell’arte. A cura del Coro Lirico Amintore Galli.
    Orario: 1° gennaio ore 17.30 – 2 gennaio ore 17.30 – 3 gennaio ore 20.30
    Prevendite aperte tutti i giorni in piazza Cavour 31 con orario 11:00 – 19:00. I giorni delle rappresentazioni (1,2,3 gennaio 2022) la biglietteria si trasferisce al Teatro Galli: l’1 e il 2 gennaio sarà disponibile dalle ore 15.30, il 3 gennaio dalle ore 17.30.

    Fino al 9 gennaio nel cuore di Marina centro, accanto al Grand hotel, si potrà pattinare sul ghiaccio (fino al 6 gennaio l’orario è dalle 10:00 alle 24:00). Mentre a chiudere il programma del weekend di inizio anno sarà, domenica 2 gennaio, alla Chiesa dei Servi, il Concerto di Natale con il Coro polifonico Carla Amori diretto dal maestro Andrea Angelini (ore 16:30, ingresso a offerta libera per beneficenza alla Scuola S. Onofrio)
    Info e prenotazione posti: https://nataleincoro.eventbrite.it info@corocarlaamori.it


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • 2-0 all’Athletic, il Real Madrid vince la Supercoppa di Spagna

    2-0 all’Athletic, il Real Madrid vince la Supercoppa di Spagna

    (ANSA) - ROMA, 16 GEN - Il Real Madrid ha vinto la Supercoppa di Spagna battendo 2-0 a Riad l'Athletic Bilbao. La squadra guidata da Carlo Ancelotti, che aveva eliminato il Barcellona ai supplementari in semifinale, ha conquistato così il primo titolo della stagione...

    Locatelli: ‘La quarta dose? Semmai potrebbe riguardare i fragili’

    Locatelli: ‘La quarta dose? Semmai potrebbe riguardare i fragili’

    "Fare il booster ogni 4 mesi? Io non lo darei così per scontato. Solo i tempi di osservazioni e indagini ben condotte ci diranno se ci sarà questa necessità. Semmai il discorso sulla quarta dose potrebbe riguardare i fragili". Lo ha detto il presidente del Consiglio...